Natale al cinema, i film in sala per le Feste

ARTICOLO DI Laura Delli Colli

 Natale al cinema: oltre il week end Feste ricchissimo di film per tutti sul grande schermo, con Sing 2 e West Side Story nel remake sfolgorante di Steven Spielberg, inaugurano una vera e propria maratona di novità in cui spiccano, sotto l’albero, Supereroi di Paolo Genovese e 7 donne e un mistero, un giallo in commedia con super cast al femminile

Con un secondo capitolo colorato e tutto da cantare e ballare e un esercito di straordinari personaggi animati, il film da non perdere per tutta la famiglia è senza dubbio Sing 2 di Garth Jennings e Christophe Lourdelet. Il Moon Theatre conquistato nel primo capitolo della storia non basta più e i simpatici protagonisti qui si lanciano, tra microfoni e musical, su un palcoscenico ancora più grande: Sing 2, presentato a Torino, torna così ad alzare il sipario su personaggi vecchi e nuovi come il leone Clay Calloway, nella versione italiana doppiato (anche nelle canzoni) da Zucchero come sui tanti coloratissimi singers della compagnia teatrale di Buster Moon, il piccolo koala, impresario e regista, che sogna di trasformare Redshore City in Las Vegas, con il cast in cui svettano i maialini Rosita e Gunter, la porcospina Ash (con la voce di Scarlett Johansson), la timida, irresistibile elefantessa Meena, il gorilla e l’anziana lucertola Miss Crawly. Con lo spettacolo Fuori dal Mondo tutti insieme marciano verso l’ambitissimo Crystal Tower Theatre, aggiungendo in questo secondo capitolo, nuovi personaggi come Porsha Crystal, figlia del magnate e aspirante attrice, Darius, un toro in tuta di paillettes e chiome platinate e – naturalmente, come dicevamo – il re leone, Mr Clay Calloway, che torna in scena.

E non si può fare a meno di cantare sotto la mascherina anche di fronte al ritorno di West Side Story nella versione che Steven Spielberg firma rivisitando con un fortissimo senso di attualità l’originale, con Rita Moreno e Ariana DeBose. Una vera gioia riascoltare Somewhere e le altre liriche di Leonard Bernstein, con libretto e parole di Arthur Laurents e Stephen Sondheim, appena scomparso che dal 1961 continua a incantare e catturare lo spettatore. E la versione contemporanea di Steven Spielberg, diciamolo subito, non ha nulla da invidiare a quella di Jerome Robbins e Robert Wise. Anzi, rilegge la rivalità tra gli Jets e gli Sharks alla luce del mondo attuale. Il film ha un tema portante che è l’inclusione e il difficile dialogo tra etnie diverse che tuttora compongono il meltin’pot di New York, ma, simbolicamente, non solo. Da sempre Spielberg sognava di riportare in scena il musical più amato da sua madre, e adesso fa rivivere con splendidi protagonisti (soprattutto nel cast femminile) del musical con Maria (Rachel Zegler) e Tony (Ansel Elgort), il ritorno di Rita Moreno che era Anita nella versione del ’61, e ora è Valentina, 90 anni, vedova del droghiere wasp in una coppia multietnica che, sia pure come un ricordo, offre ancora un messaggio di integrazione tra due culture apparentemente lontane e proibite con brani come Tonight, I like to be in America!, Maria, I Feel Pretty, Cool in arrangiamenti super fedeli al musical originale, che lo rendono ancora più vivo. La splendida Rachel Zegler è una bravissima protagonista esordiente che prende il ruolo di Natalie Wood.

E sono in sala nuovi film italiani: Supereroi di Paolo Genovese con Jasmine Trinca e Alessandro Borghi e 7 donne e un mistero di Alessandro Genovesi con Micaela Ramazzotti e Margherita Buy alla testa di un cast tutto al femminile. Paolo Genovese, dopo il successo mondiale di Perfetti Sconosciuti e il suo film più autoriale, The Place, racconta una storia d’amore universale, in cui vita e morte, gioia e dolore si alternano come le stagioni. Chi sono i Supereroi del titolo? Coppie separate e parallele in cui la stessa coppia è vista a dieci anni di distanza. Ma soprattutto quelli che resistono alle tempeste…
Sceneggiato da Rolando Ravello e Paolo Costella, il film racconta l’amore da un punto di vista specifico, che è il tempo che passa: la troupe ha girato due film, 20 anni di vita di una coppia, i primi 10 anni e poi i successivi 10, periodi che vengono narrati in maniera alternata, confrontando epoche diverse con la volontà di riflettere sul modo in cui il tempo cambia l’amore come il modo di litigare. Coppia regina: Alessandro Borghi e Jasmine Trinca.
7 donne e un mistero, di Alessandro Genovesi con Micaela Ramazzotti e Margherita Buy, mette in scena un cast tutto al femminile nel remake del film francese di François Ozon 8 donne e un mistero, adattamento di una pièce teatrale alla Agatha Christie degli anni ‘60. Ambientato per l’occasione nell’Italia degli anni ‘30, racconta la storia di 7 donne che si trovano a risolvere il mistero della morte dell’unico uomo di famiglia, Marcello.
Margherita Buy interpreta il ruolo della moglie, Diana Del Bufalo e Benedetta Porcaroli sono le due figlie, Sabrina Impacciatore la cognata zitella, Ornella Vanoni la suocera, Luisa Ranieri la nuova governante napoletana e Micaela Ramazzotti una misteriosa e seducente amica d’infanzia.

Ancora: Javier Bardem è protagonista de Il capo perfetto di Fernando León de Aranoa, un film che racconta cosa accade nella fabbrica di Blanco che produce bilance di tutti i tipi. Blanco è un dirigente comprensivo, buono e carismatico. Quando viene a sapere che nella sua impresa è prossima un’ispezione, per scegliere chi si aggiudicherà una premiazione di eccellenza, il ritorno in azienda di un operaio licenziato che non viene riassunto scatena un imprevisto che mette in crisi l’immagine del capo a colpi di calunnie… Un film con un grande Bardem.
Oltre il clima squisitamente natalizio molti gli altri film in arrivo nelle Feste: segnaliamo, con il protagonista Benjamin Voisin, Illusioni perdute, film diretto da Xavier Giannoli, basato sull’opera di Honoré de Balzac, in concorso all’ultima Mostra di Venezia. È la storia di Lucien, figlio di un tipografo di provincia con ambizioni letterarie, che tenta la fortuna a Parigi. Rifiutato dall’alta società per le sue umili origini, ma anche per la relazione pericolosa con una noble (interprtata da Cécile de France), si ritrova umiliato e solo in cerca vendetta attraverso articoli al veleno. Un film in cui se Balzac offre un’immagine della sua società, Giannoli si riferisce esplicitamente ai nostri giorni. Tra gli interpreti anche Gérard Depardieu (l’editore corrotto), Vincent Lacoste (l’amico spregiudicato), Salomé Dewaels (Coralie, un’attrice che diventerà la sua compagna), con un cameo di Xavier Dolan nel ruolo di Nathan, il rivale letterario del protagonista, anche voce narrante del racconto.

E dopo Natale? Esce il 30 dicembre in 400 copie La Befana vien di Notte II – Le origini, prequel della commedia fantasy con Paola Cortellesi di qualche anno fa, con Monica Bellucci, la star di Tok Tok Zoe Massenti e Fabio De Luigi nel nuovo cast in cui spicca Nicola Guaglianone, sceneggiatore e qui anche regista della seconda unità nel ruolo inatteso del villain. La regia è di Paola Randi e la Befana della Bellucci in parrucca bianca è una vera supereroina italiana che nasce nel mondo delle streghe. E come dice l’attrice “Una strega è anche una fata”.
Il resto, per ora, è commedia supercommerciale: pensando ai ragazzini, se sono ben sei i milioni i seguaci su YouTube dei Me contro Te, il duo siciliano che da anni realizza video pensati per un pubblico di giovanissimi si annuncia come un successo commerciale il nuovo film di Sofì e Luì che  tornano sul grande schermo con un titolo (il terzo in meno di due anni) che si piazzerà ancora una volta in testa al box office nazionale: Persi nel tempo, action con un po’ di fantasy e molta commedia anche in musical che porterà il duo nell’antico Egitto e in futuro dominato da robot.

Dal 1° gennaio poi si riparte e a dare il buon anno ai superfan della commedia italiana penseranno stavolta Pio e Amedeo con Belli Ciao, il film che li vede protagonisti, un film con la regia di Gennaro Nunziante e arriverà al cinema il prossimo primo gennaio, storia in commedia di due (ex) ragazzi, proprio come i due protagonisti amici fin dall’infanzia, con risate made in Italy assicurate.
Ma il debutto del grande cinema d’inizio d’anno si chiama Matrix Resurrections nel quale torna un mondo in cui esistono due realtà: oltre la vita quotidiana quello che la normalità nasconde…Solo immaginazione? Per conoscere realmente se stesso, Thomas Anderson al nuovo capitolo di un’avventura molto attesa che conta milioni di fans in tutto il mondo dovrà scegliere di seguire ancora una volta il suo Bianconiglio… Ma non sveliamo troppo se non che il film riunisce nuovamente superstar come Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss nei ruoli iconici che hanno reso famosi Neo e Trinity e che il film sarà in sala da sabato 1° gennaio, distribuito da Warner Bros. Pictures.

Non sarà che l’inizio, ma per il primo capitolo del cinema 2022 appuntamento qui, ai primi dell’anno… con un grande augurio di Buone feste, comunque con il film che sceglierete, e un buon anno di cinema, nonostante tutto.