Week end al cinema: C’è anche Nour, girato a Lampedusa tra i titoli in uscita aspettando una raffica di novità on arrivo tra Ferragosto e la fine del mese. Via ad un Agosto che riscalda anche l’estate sul grande schermo, aspettando la nuova animazione Pixar di Onward e l’attesissimo Tenet di Christopher Nolan.

ARTICOLO DI Laura Delli Colli

Uscite dedicate anche alle cinematografie meno frequentate in questo primo week end che lancia l’estate più calda  del cinema: sono in sala da ieri il thriller ambientato in Colombia Monos  – Un gioco da ragazzi di Alejandro Landes e, per esempio, la storia di un ragazzino cresciuto con il ricordo dell’11 Settembre negli occhi come Il re di Staten Island di Judd Apatow, ma non solo.  Il cinema d’Agosto promette novità e verso al fine del mese i primi due appuntamenti internazionali attesissimi: l’animazione Pixar di Onward e Tenet di Chrostopher Nolan. Prendiamo appunti quindi per le prossime settimane visto che questa rubrica tornerà insieme al grande cinema in uscita con la Mostra di  Venezia…

E ricominciamo proprio dai nuovi film ora in sala:  con Julianne Nicholson, Moises Arias, Sofia Buenaventura, e Julian Giraldo Monos è , come già segnalato, un thriller la cui particolarità è l’ambientazione inedita, nella giungla colombiana. Sette ragazzini con nomi in codice- Patagrande, Ramo, Leidi, Sueca, Pitufo, Perro e Bum Bum –  vivono isolati dal mondo e  sui monti della Colombia,  si allenano alla guerra e alla violenza. Ma la loro vita non è i quella di un campo estivo di chi gioca  con  le armi. Bensì il teatro di guerra di una vera missione: i ragazzi hanno infatti con sé una prigioniera, americana che devono custodire per una potente Organizzazione. Quando nel gioco della guerra arriverà la morte le regole della loro dipendenza da questo potere occulto che li usa, però, salteranno

Anche Il re di Staten Island di Judd Apatow con Pete Davidson è la storia di un ragazzo che ha perso il padre quando aveva solo 7 anni durante l’attentato dell’11 settembre e che a vent’anni si comporta ancora come un adolescente. Quando sua madre (Marisa Tomei) inizia a frequentare un altro uomo, un vigile del fuoco (Bill Burr), Scott sente che qualcosa lo riporta al passato che il lutto di quel giorno dev’essere elaborato per sempre. Arriva da Oriente Un lungo viaggio nella notte di Gan Bi con Wei Tang, Sylvia Chang, Meng Li, Jue Huang. E’ la storia di Luo Hongwu che torna nella sua città natale dodici anni dopo aver commesso un omicidio impunito. Da quei giorni è rimasta in sospeso anche una sua relazione sentimentale che non è riuscito a dimenticare, così fa il possibile per ritrovare la donna e per ricostruire quanto è avvenuto, ma realtà e ricordi si mescolano in un  gioco che cerca di raccontarci come il cervello lavora sulla memoria.

E’ francese Un’ intima convinzione di Antoine Raimbault con Marina Foïs, Olivier Gourmet, Laurent Lucas, Philippe Uchan e anche qui c’è sullo sfondo l’omicidio (della moglie) di cui un uomo è accusato. Il corpo della donna in realtà non è mai stato trovato e, in assenza del cadavere ed assolto in seconda istanza, è proprio una donna che decide di far ricorso contro la sentenza convincendo l’avvocato Dupont-Moretti, autentico ‘principe del Foro’, ad assumere la difesa dell’uomo. E l’avvocato accetta a condizione che proprio sia lei  sbobini ore e ore di intercettazione del principale accusatore dell’uomo, guarda un po’ l’amante della moglie.

Dalla Grecia un’altra opera prima è L di Babis Makridis, un film scritto dal più internazionale degli sceneggiatori greci, Efthimis Filippou, collaboratore di Yorgos Lanthimos (premiato la migliore sceneggiatura a Venezia). Il film è appena entrato in distribuzione con una nuova etichetta specializzata nel cinema indipendente e la “L” del titolo indica quello che noi usiamo con la ‘P’ per ogni principiante alla guida (in questo caso sta per “Learner”) ma il protagonista del film è in realtà un autista giù pratico  etanto affezionato alla sua auto da viverci dentro e non uscirne mai. sbarcando il lunario con il commercio di miele di prima qualità ad un solo dispotico cliente.  Qualcosa di imprevisto però l’obbligherà a lasciare la sua tana…

Sarà solo tre giorni in sala – il 10, 11 e 12 agosto con Vision – e poi dal 20 agosto andrà in onda sulla piattaforma  Sky, il film che racconta le storie vissute dal medico di Lampedusa, Pietro Bartolo, interpretato da Sergio Castellitto: Nour di Maurizio Zaccaro. Un film che ha debuttato a novembre scorso al Torino Film Festival che arriva ora in sala in un momento di nuovo ‘caldo’ per Lampedusa e il tema della migrazione:come dice il dottor Bartolo, oggi europarlamentare in prima linea sul tema, a Bruxelles, la migrazione non è un problema ma un fenomeno che nasce con l’uomo e che  bisogna solo saper affrontare, non girando più lo sguardo di fronte alle responsabilità: il film racconta la simbolica storia di Nour, una bambina siriana di dieci anni che ha affrontato il viaggio in mare da sola e che ora vuole ritrovare sua madre. Tocca a Bartolo, medico dell’isola, che ha realmente vissuto il caso prendersene cura ricostruendo non solo il passato della bambina, ma anche il suo presente e il nuovo futuro che potrà avere. “Nour è la storia di tantissimi bambini, con i loro sogni, perché, certo, anche loro hanno sogni come tutti” dice Castellitto che interpreta il ruolo del medico. E a Lampedusa  abbiamo toccato tutti con mano una situazione davvero speciale”.

Verso Ferragosto da non dimenticare le uscite internazionali più attese: nelle sale italiane, infatti, e solo per citarne alcuni, arriveranno a breve l’atteso Onward – Oltre la magia di Dan Scanlon (Disney, 19 agosto), realizzato dalla Pixar. E’ ambientato in un mondo fantasy in cui l’elfo Ian è un adolescente come tanti, impacciato e poco sicuro di sé. Mamma Laurel e il vulcanico fratellone Barley non possono riempire del tutto il vuoto lasciato da un padre scomparso prima che Ian nascesse, ma per il suo sedicesimo compleanno il ragazzo riceve in dono una magiache può farlo tornare in vita per 24 ore. L’incantesimo riesce però solo “a metà”, limitandosi a far apparire le gambe dell’elfo genitore e proiettando i due fratelli verso un’avventura contro il tempo per rivedere finalmente il volto del padre.  E’ una storia originale Pixar a tre anni da Coco, e come Coco ci farà decisamente emozionare.

Tenet di Christopher Nolan (in uscita con Warner Bros, il 26 agosto) è interpretato da  John David Washington e Robert Pattinson, un film ambientato nel mondo dello spionaggio internazionale, dove le nazioni si uniscono, al di là dei loro interessi, per risolvere un enigmatico intrigo. Il protagonista (John David Washington) è un agente al  quale viene assegnato il compito di fermare un’apocalisse planetaria, ma non sarà solo, in suo aiuto accorrerà una sua vecchia conoscenza (interpretata da Robert Pattinson). E l’unico modo per salvare il mondo è una misteriosa parola,  appunto tenet. Ricordiamo infine che dal 20 Agosto sarà di nuovo in sala Volevo nascondermi di Giorgio Diritti con Elio Germano nel ruolo del pittore Antonio Ligabue che grazie alla sua interpretazione ha vinto l’Orso d’argento per il miglior attore al Festival di Berlino.

Segnali di ripartenza ai quali si aggiunge , proprio dal debutto a Berlino, anche Siberia, il nuovo film di Abel Ferrara con Willem Dafoe prodotto da Vivo film con Rai Cinema distribuito per l’Italia da Nexo Digital con il media partner MYMovies.it (l’elenco delle sale dove trovarlo sarà a breve sul sito nexodigital.it). Un film coraggioso che è anche un’indagine profonda e pericolosa nell’inconscio del suo protagonista che affronta il suo viaggio visionario in una baracca isolata tra i ghiacci, nella speranza di ritrovare la serenità. Buona estate. Di vacanze in sicurezza, ma anche di cinema , sempre da vivere in  qualche arena , nelle piazze o in qualche sala di nuovo aperta, in piena sicurezza ma col piacere di tornare davanti al grande schermo.