Week end al cinema: tra Judy con Renée Zellweger e lo spettacolare Underwater, Dolittle e Il diritto di opporsi. Il cinema italiano è soprattutto commedia con il ritorno di Aldo, Giovanni e Giacomo in Odio l’estate, al primo giorno di uscita subito al top del box office.

ARTICOLO DI Laura Delli Colli

Tra i nuovi film internazionali Judy, dedicato alla storia di Judy Garland nel momento più difficile della sua vita e lo spettacolare Underwater; questo week end anche due titoli italiani freschi in uscita: Odio l’estate con Aldo Giovanni e Giacomo e Lucia Mascino, con la regia di Massimo Venier e Villetta con ospiti di Ivano De Matteo, noir ambientato nella provincia italiana, con Marco Giallini, Michela Cescon, Massimiliano Gallo ed Erika Blanc.

In sala addirittura Dolittle di Stephen Gaghan con Robert Downey Jr, Rami Malek, Selena Gomez, Marion Cotillard, ritorno del mitico dottore che parla con gli animali, dal celebre libro per ragazzi degli anni Venti. Il diritto di opporsi di Destin Daniel Cretton con Michael B. Jordan, Brie Larson, Jamie Foxx, dalla storia vera dell’avvocato Bryan Stevenson e della sua guerra contro le ingiustizie del sistema giudiziario.

Una settimana ricca di nuove proposte dunque, non sarà facile scegliere un titolo persino con il grande richiamo del ‘trio’ un film, che fa ridere e sorridere con una vena di malinconia, ha già piazzato Odio l’estate in vetta al box office al primo giorno di uscita. Scritto da Aldo, Giovanni e Giacomo insieme al regista Massimo Venier (a sedici anni da Tu la conosci Claudia?), Michele Pellegrini e Davide Lantieri ha nel cast nei ruoli delle ‘mogli’ Lucia Mascino, Carlotta Natoli e Maria Di Baise più il ‘maresciallo’ Michele Placido e un cameo di Massimo Ranieri.  In due parole il ‘plot’: tre uomini e una spiaggia ma non solo, davanti alla macchina da presa ci sono infatti anche mogli e famiglie che per errore finiscono in affitto nella stessa casa sulla stessa isola. Aldo è senza un lavoro fisso, è ipocondriaco, ha due figli, un cane e una grande passione per Massimo Ranieri. Giovanni gestisce un’impresa prossima al fallimento e viaggia con moglie e figlia. Giacomo è un medico di successo che non riesce, però, ad avere un rapporto con figlio quasi adolescente. Odio l’estate è il decimo film di Aldo Baglio, Giovanni Storti e Giacomo Poretti. Che difficilmente deludono…

E veniamo agli altri titoli molto attesi cominciando da Underwater, diretto da William Eubank con Kristen Stewart e Vincent Cassel: racconta la storia di un gruppo di ricercatori in una base sottomarina, alle Marianne, sul fondo dell’Oceano. Quando a sette miglia di profondità vengono colpiti da un forte terremoto, il film diventa super spettacolare…

Judy, presentato alla Festa di Roma e diretto da Rupert Goold, la cantante Judy Garland è una magnifica Renée Zellweger, in un’interpretazione che già profuma di Oscar® per essere riuscita a mettere in scena la vita tormentata e piena di successo ma anche piena di drammatici momenti, non solo privati.  Il film la racconta nel 1968 quando è piena di debiti, senza casa e con una voce indebolita dagli anni. L’unica cosa che la spinge ancora a sorridere sono i suoi figli, Lorna (Bella Ramsey) e Joey (Lewin Lloyd), nonostante la guerra con il marito per la loro custodia. Judy li vuole con sé sempre, perché loro sono la sua forza ma la sua condizione psicologica è il tema centrale dello scontro.

Quando nella sua vita entra Mickey Deans, che può risolvere i suoi problemi anche economici, Judy lascia i figli e vola a Londra anche se qui inizia una depressione forte: molto amata dal suo pubblico, riesce a cantare nonostante i farmaci e gli ostacoli di un destino difficilema fino a quando?

Cast stellare per Dolittle sempre perfetto per le famiglie anche in questa nuova versione con la regia di Stephen Gaghan e protagonisti – alcuni però solo nelle voci della versione originale- come Robert Downey Jr., Antonio Banderas, Michael Sheen, Jim Broadbent, perfino Marion Cotillard, Rami Malek, Octavia Spencer e Emma Thompson.  L’ ispirazione come abbiamo detto nasce da una serie di libri pubblicati da Hugh Lofis a partire dagli anni ’20 che raccontavano di quell’eccentrico veterinario dell’età vittoriana in grado di dialogare con un fantastico gruppo di animali parlanti. È celebre tra le varie edizioni di quei libri Il favoloso dottor Dolittle (1967), di Richard Fleischer con Rex Harrison, appena premiato dall’Oscar® per My Fair Lady.

Per chi ama il noir (e Marco Giallini) è perfetto Villetta con ospiti di Ivano De Matteo con Michela Cescon, Massimiliano Gallo, Erika Blanc e tra gli altri Vinicio Marchioni, un film per il quale sono state citate le atmosfere di classici della provincia inquieta come signore e signori. Il film racconta infatti una storia borghese ambientata nel Nord Est (è stato girato a Bassano del Grappa), che incarna sette peccati capitali nei sette personaggi principali. Per dirla con il regista “una storia cattiva, ambientata nel Nordest, anche se fatti così succedono ovunque”. 

Il Diritto di Opporsi, diretto da Destin Daniel Cretton, è la vera storia di Bryan Stevenson un avvocato che ha scelto di impiegare la sua professione per lottare contro il sistema, deciso a difendere tutti coloro che sono stati accusati ingiustamente. Lo farà fin dal primo caso, in Alabama, dove deve affrontare un omicidio in cui l’unico sospettato, Walter McMillian (che è Jamie Foxx), è stato accusato e condannato a morte, incastrato da una sola testimonianza di un criminale. Un caso perfetto per Bryan, che cercherà di scagionarlo in un clima ostile e razzista.

E ancora Una storia d’arte di Marco Pollini storia di Elisa e Antonio, lei 70 anni, lui 20, uniti dalla passione per l’arte. Oltre la riedizione de Il dottor Stranamore ovvero come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba di Stanley Kubrick (1964), mitico film con Peter Sellers in cui un generale folle vuole bombardare la Russia con ordigni nucleari, mentre il presidente Usa tenta di fermarlo a tutti i costi. Infine il cartone giapponese Promare di Hiroyuki Imaishi.