Week end al cinema: Nicole Kidman madre nel ‘family drama’ Boy Erased, i Momenti di trascurabile felicità, in commedia di Pif, dai videogiochi Escape Room e, per i più piccoli, il viaggio coraggioso di Bella, eroina a quattro zampe.

ARTICOLO DI Laura Delli Colli

Tempo di lettura: 4 minuti

Non è più la mamma dei bambini di The Others né – tra le tante madri che ha interpretato nella sua lunga carriera – quella adottiva e generosa di Lion stavolta Nicole Kidman, con Russel Crowe al fianco, ha a che fare con il caso che esplode nella famiglia in cui la Chiesa impone a suo figlio, che si dichiara gay, una sorta di assurdo programma di ‘rieducazione’.

Boy Erased – Vite cancellate opera seconda di Joel Edgerton, sceneggiatore e regista, grande amico dell’attrice (del resto come Russel Crowe con il quale Kidman però non aveva mai fatto coppia sul set), con Lucas Hedges nel ruolo del ragazzo, racconta la vera storia di Jared Eamons, figlio di un pastore battista di una piccola città dell’America rurale, che a di 19 anni decise di confidarsi ai suoi genitori in un coming out dalle conseguenze drammatiche fino alla terapia di rieducazione sessuale, una conversione auspicata dal padre e dalla società  che diventerà un conflitto aperto con lo stesso terapeuta (interpretato dall’autore del film) ma soprattutto un viaggio alla ricerca di un sé che, oltre la famiglia, la società in cui vive vuole cancellare. Ovviamente non raccontiamo il finale ma ricordiamo a chi avesse sentito parlare del caso – che fu clamoroso in America – che il film è comunque tratto da un libro .

A proposito di libri, ci sono i due volumetti di successo di Francesco Piccolo, scrittore ma soprattutto, non solo per Nanni Moretti, tra i più interessanti sceneggiatori cinematografici, dietro l’intreccio del nuovo film di Daniele Luchetti, Momenti di trascurabile felicità con Pif, Thony e Renato Carpentieri. Una storia di ordinaria normalità tratta dalle pagine, dense soprattutto di pensieri disordinati che assomigliano ad aforismi che sono in realtà istantanee di assoluta normalità quotidiana sui luoghi comuni della vita di tutti.

Pif è Paolo, fa l’ingegnere e vive a Palermo con moglie e due figli, è tifoso rosanero ovviamente e ogni tanto si concede qualche trasgressione, dalle ‘corna’ al passaggio letale, in motorino, per esempio, di un semaforo rosso che diventa l’artificio narrativo attraverso il quale i famosi ‘luoghi comuni’ delle pagine scritte diventano lo spunto surreale per ripercorrere le mancanze e i piccoli peccati della propria vita in un limbo dove si smistano le anime in arrivo nell’aldilà. Thony nel ruolo della moglie e Renato Carpentieri, angelo custode di Paolo, completano con leggerezza il cast di questa storia impossibile.

Sempre a proposito di commedia made in Italy ne La notte è piccola per noi di Gianfrancesco Lazotti c’è una piccola orchestra di ragazze – comiche – come Michela Andreozzi, Francesca Antonelli, Cristiana Capotondi, Gegia, Francesca Reggiani, Teresa Mannino. Anche qui, come nel film di Luchetti Thony e Gisella Volodi (con il figlio del regista che è anche nipote del grande Ettore Scola) Tommaso Lazotti.

Basato più sui personaggi più che sulla solidità di una classica storia, attraverso gli Stag – un gruppo che si esibisce anche in una nuova versione di ‘Ma che colpa abbiamo noi’ – racconta l’umanità di una balera in cui s’intrecciano molte solitudini. Con la partecipazione straordinaria di Alessandra Panaro (ricordate Poveri ma belli?) e Philippe Leroy.

Tra le storie di ‘ragazze’ che arrivano sullo schermo in questo week end, dalla commedia alla vicenda drammatica che arriva dal Maghreb c’è Sofia di Meryem Benm’Barek con Maha Alemi, coprodotto con Francia e Belgio.

A Casablanca, in Marocco, la storia di una ragazza che ha nascosto la sua gravidanza ‘scandalosa’ e quando partorisce la sua bambina, travolta dallo scandalo, a causa delle severissime leggi marocchine sul sesso fuori dal matrimonio (che prevedono condanne fino a un anno di carcere) è costretta a rintracciare il padre prima che l’ospedale la denunci alle autorità. Focus del film ovviamente il rapporto irrisolto con la sessualità in una società come molte dei paesi islamici divisa tra tradizione e futuro.

Ancora una donna – ed è Charlotte Gainsbourg – protagonista nel film francese La promessa dell’alba di Eric Barbier: un po’ come la madre che questa settimana interpreta al cinema Nicole Kidman, vorrebbe per suo figlio un destino diverso, possibilmente di eccellenza, fuori dal comune. Ma la vita, si sa, e le scelte personali giocano a volte su altri tavoli la partita della realizzazione e del successo. O forse anche solo di una crescita verso la maturità e l’autonomia.

Tra gli altri film è ispirato all’omonimo gioco di ruolo, Escape Room di Adam Robitel, thriller psicologico nel quale i protagonisti sono sei sconosciuti costretti ad cercare gli indizi per uscire dal labirinto e salvare la propria vita.

Perfetto per i più piccoli ma anche per chi ama i cani, Un viaggio a quattro zampe è la storia commovente di un cane che percorre molte miglia per ritrovare il suo padroncino. Preparate i fazzoletti: tratto dal bestseller di W. Bruce Cameron, racconta l’avventura di Bella che affronta un viaggio di 600 chilometri per ritrovare il suo padrone, un aspirante studente di medicina che fa il volontario in un ospedale. Ed è un film in cui un cane riesce ad essere più solidale e amico di tanti uomini

Tra gli altri titoli il dramma di una ragazza che assiste ad un omicidio e deve decidere se testimoniare è al centro de Il coraggio della verità di George Tillman Jr. con Amanda Stenberg, Nessun uomo è un’isola di Dominique Marchais è un interessante docufilm, Sara e Marti il film di Emanuele Pisano, nasce dall’omonima serie che amano gli adolescenti.

Da lunedì, infine, segnaliamo che saranno in sala i ragazzi di Detective per caso di Giorgio Romano con un cast speciale: gli attori con disabilità dall’Accademia L’arte nel cuore Onlus. Emanuela Annini, 34 anni, tra i protagonisti con la sindrome di down vive la sua condizione con una verve straordinaria e diventa nel film Giulia, appassionata di gialli e fan dell’investigatrice tv Detective Ramona. Tra i protagonisti Claudia Gerini, Mirko Frezza, Paola Cortellesi, Lillo Petrolo, Stefano Fresi, Valerio Mastandrea, Massimiliano Bruno, Paola Tiziana Cruciani.

Un piccolo film che diverte e fa bene al cuore, nel segno di una grande solidarietà.