Oscar®: Revenant è in testa. Morricone&Youth per l’Italia

ARTICOLO DI Laura Delli Colli

Due candidature per l’Italia agli Oscar®, un vero trionfo per Revenant (il più candidato con 12 nomination) e un paio di nomi molto attesi, nelle candidature dei prossimi Academy Awards che saranno consegnati nella notte tra il 28 e il 29 Febbraio a Los Angeles. Come spesso avviene a Hollywood, leggendo la lista delle candidature attesissime e finalmente annunciate a Hollywood, non c’è dubbio: il Golden Globe ha fatto da apripista per la nomination di Ennio Morricone che con la colonna originale di The Hateful Eight di Quentin Tarantino che ha appena ‘incassato’ il verdetto della stampa internazionale e ora corre per un nuovo successo.

Musica da Oscar® anche per Paolo Sorrentino: tra le nomination, per il suo ultimo film non c’è Jane Fonda che era piaciuta invece alla Foreign Press (il club che sceglie le candidature per I Golden Globes) ma riappare tra le nomination per la miglior canzone originale Simple Song #3 di David Lang, composta per il film Youth – La giovinezza.

Oscar® n. 88: sarà la volta buona per Leonardo DiCaprio e Sylvester Stallone? Candidati tra i migliori attori (protagonisti e non) se vincessero sarebbero entrambi, finalmente, alla prima statuetta: appena premiato con il Golden globe per The Revenant DiCaprio ha già un gran tifo addosso. E anche Stallone sarebbe applaudito con entusiasmo: per lui mai un Oscar® finora nonostante si sia invecchiato tirando i pugni di Rocky ma la statuetta potrebbe arrivargli proprio per il pugilato grazie al suo ruolo ‘di supporto’ in Creed – Nato per combattere, un film che nasce quasi in omaggio e forse ancora meglio come spin off della serie che ha lanciato i  Rocky. Tra gli altri protagonisti candidati poche sorprese: Bryan Cranston per Trumbo, Eddie Redmayne per The Danish Girl (ma sarà difficile che vinca ancora dopo aver ritirato la statuetta proprio un anno fa per La teoria del tutto…), Matt Damon per The Martian e Michael Fassbender per Steve Jobs. Tra i non protagonisti si sfidano invece Christian Bale (per La Grande Scommessa), Mark Ruffalo per Il caso Spotlight, Mark Rylance per Il ponte delle spie e Tom Hardy, ancora per The Revenant.

Per i ruoli femminili: tra le protagoniste, Brie Larson per Room, Cate Blanchett per Carol, Charlotte Rampling per 45 years, Jennifer Lawrence per Joy, Saoirse Ronan per Brooklyn. Tra le non protagoniste, invece, Alicia Vikander per The Danish Girl, Jennifer Jason Leigh per The Hateful Eight, Kate Winslet per Steve Jobs, Rachel McAdams per Spotlight, Rooney Mara ancora per Carol.

Oltre a  Mad Max, che è stato forse la vera sorpresa con le 10 nomination conquistate corrono per l’Oscar® al miglior film altri 7 titoli:  Il ponte delle spie (6 nomination totali, tra cui anche sceneggiatura originale), Brooklyn, Room (nominato anche per la miglior sceneggiatura non originale), Spotlight, The big short, The martian e The Revenant. I registi sono: George Miller (Mad Max), Lenny Abrahamson (Room), Tom McCarthy (Spotlight), Adam McKay (The big short), Alejandro G. Iñárritu (The Revenant).

Ovviamente sia The Revenant (12) che Mad Max (10) sono in testa anche per molte nomination tecniche. Tra i più candidati li insegue The Martian, con 7 nomination, non per Ridley Scott, però come del resto Steven Spielberg non è candidato per Il ponte delle spie né Tarantino per The Hateful Eight (Sorrentino, che ha in nomination solo per la canzone di Lang, insomma, è in buona compagnia…). Per Star Wars: Montaggio, Colonna sonora, Montaggio sonoro, Mix sonoro, Effetti speciali. E Carol si rifà della mancata vittoria ai Golden Globes nonostante le cinque candidature, riprovandoci, agli Oscar® oltreché con le due attrici con fotografia, costumi, colonna sonora, miglior sceneggiatura non originale. The Hateful Eight è nominato, oltreché per Morricone per la fotografia. Conferme per l’animazione con Inside Out, autentico capolavoro Pixar visto a Venezia, Anomalisa di Charlie Kaufman, in compagnia di O Menino e o Mundo, Shaun the Sheep e  When Marnie was there.

Commenti e curiosità? Morricone dovrà vedersela con Thomas Newman, che ha curato la colonna sonora de Il ponte delle spie di Steven Spielberg, Carter Burrell per Carol, Johann Jóhannsson per Sicario e John Williams, compositore della colonna sonora di Star Wars: il risveglio della forza. Mentre la canzone del film di Sorrentino sfiderà “Earned It” da Cinquanta sfumature di grigio, “Manta Ray” dal film Racing Extinction, “Til It Happens To You” di Lady Gaga dal documentario The Hunting Ground e “Writing’s On The Wall” dell’ultimo capitolo di 007, Spectre, cantata da Sam Smith (proprio questa ha battuto la canzone del film di Sorrentino ai Golden Globes…)

Senza Italia, com’era già noto la categoria dei migliori film in lingua originale: El abrazo de la serpiente (Colombia), Mustang (Francia), Son of Saul (Ungheria), Theeb (Giordania) e A War (Danimarca). E qui Giordania e Colombia non erano mai entrate in gara per la statuetta.

Ancora: tra i nominati per il miglior film, outsider è Room di Lenny Abrahamson, in corsa anche per la miglior attrice protagonista (Brie Larson), miglior regia e miglior sceneggiatura non originale.

A dare l’annuncio delle nomination, a Los Angeles, sono stati Ang Lee e Guillermo Del Toro. A Morricone, invece, la notizia è arrivata a Praga con gli applausi della sua orchestra convocata per le prove. Come dice Giuseppe Tornatore che lo conosce bene, a 87 anni continua ad avere un’energia e una creatività davvero uniche. Da Golden Globe. E, speriamo, da Oscar®…

Tutte le nomination:

Miglior film

La grande scommessa

Il ponte delle spie

Brooklyn

Mad Max: Fury Road

Sopravvissuto – The Martian

Revenant

Room

Il caso Spotlight

Miglior regia

Adam McKay – La grande scommessa

George Miller – Mad Max: Fury Road

Alejandro Gonzales Inarritu – Revenant

Lenny Abrahamson – Room

Tom McCarthy – Il caso Spotlight

 

Miglior attore protagonista

Bryan CranstonTrumbo

Matt Damon – Sopravvissuto -The Martian

Leonardo DiCaprio – Revenant

Michael FassbenderSteve Jobs

Eddie RedmayneThe Danish Girl

 

Miglior attrice protagonista

Cate BlanchettCarol

Brie Larson – Room

Jennifer LawrenceJoy

Charlotte Rampling45 anni

Saorsie Ronan – Brooklyn

 

Miglior attore non protagonista

Christian Bale – La grande scommessa

Tom Hardy – Revenant

Mark Rylance – Il ponte delle spie

Mark Ruffalo – Spotlight

Sylvester StalloneCreed

 

Miglior attrice non protagonista

Jennifer Jason LeighThe Hateful Eight

Rooney Mara – Carol

Rachel McAdams – Spotlight

Alicia Vikander – The Danish Girl

Kate Winslet – Steve Jobs

 

Miglior sceneggiatura originale

– Il ponte delle spie

Ex Machina

Inside Out

– Spotlight

Straight Outta Compton

 

Miglior sceneggiatura non originale

– La grande scommessa

– Brooklyn

– Carol

– The Martian

– Room

 

Miglior film straniero

– El abrazo del serpiente (Colombia)

Mustang (Francia)

Il figlio di Saul (Ungheria)

– Theeh (Giordania)

– A War (Danimarca)

 

Miglior film d’animazione

– Anomalisa

– Boy and the World

– Inside Out

– Shaun the Sheep Movie

– When Marie Was There

 

Miglior montaggio

– La grande scommessa

– Mad Max Fury Road

– Revenant

– Spotlight

– Star Wars: il risveglio della Forza

 

Miglior scenografia

– Il ponte delle spie

– The Danish Girl

– Mad Max: Fury Road

– Sopravvissuto – The Martian

– Revenant

 

Miglior fotografia

– Carol

– The Hateful Eight

– Mad Max Fury Road

– Revenant

– Sicario

 

Migliori costumi 


– Carol

– Cinderella

– The Danish Girl

– Mad Max Fury Road

– Revenant

 

Miglior trucco e acconciature

– Mad Max: Fury Road

– The 100-Year-Old Man Who Climbed out the Window and —- Disappeared

– Revenant

 

-Migliori effetti speciali

– Ex Machina

– Mad Max: Fury Road

– Sopravvissuto – The Martian

– Revenant

– Star Wars: il risveglio della Forza

 

Miglior sonoro

– Il ponte delle spie

– Mad Max: Fury Road

– Sopravvissuto – The Martian

– Revenant

– Star Wars: il risveglio della Forza

 

Miglior montaggio sonoro

– Mad Max: Fury Road

– Sopravvissuto – The Martian

– Revenant

– Sicario

– Star Wars: il risveglio della Forza

 

Miglior colonna sonora originale

Il ponte delle spie

– Carol

– The Hateful Eight

– Sicario

– Star Wars: il risveglio della Forza

 

Miglior canzone

– Earned It – 50 sfumature di grigio

– Manta Ray – Racing Extinction

– Simple Song #3 – Youth

– Til It Happens To You – The Hunting Ground

– Writing’s On the Wall – Spectre

 

Miglior documentario

– Amy

– Cartel Land

– The Look of Silence

– What Happened, Miss Simone?

– Winter of Fire: Ukraine’s Fight for Freedom

 

Miglior corto documentario 


– Body Team 12

– Chan, beyond the Lines

– Claude Lanzmann: Spectres of the Shoah

– A Girl in the River: The Price of Forgiveness

– Last Day of Freedom

 

Miglior cortometraggio

– Ave Maria

– Day One

– Everything Will Be OK

– Shok

– Stutterer

 

Miglior cortometraggio d’animazione

– Bear Story

– Prologue

– Sanjay’s Super Team

– We Can’t Live without Cosmos

– World of Tomorrow