Verso Cannes: chi andrà sulla Croisette?

Non solo Sorrentino: Garrone e Moretti gli  italiani in pista, in attesa dell’annuncio ufficiale

Paolo Sorrentino o Nanni Moretti? Matteo Garrone o Luca Guadagnino? O, piuttosto, Marco Bellocchio? Il count down per l’annuncio ufficiale, che avverrà proprio tra una settimana a Parigi, si avvicina e sale, con i pronostici, l’attesa – in Italia soprattutto – per conoscere i nomi e i titoli che il direttore del Festival di Cannes, Thierry Fremaux, in realtà ha già scritto sul suo carnet.

Una cosa è certa: per il cinema italiano il prossimo festival di Cannes sarà una vetrina importante, che non esclude l’opera prima, e potrebbe riproporre tra i grandi, ancora una volta, il derby Garrone-Sorrentino, ma anche aggiungere alla ‘coppia’ che ha già sbancato Cannes la firma di un autore molto amato dal Festival e dai francesi: quella di Nanni Moretti che proprio tra qualche giorno torna sugli schermi italiani con La madre, protagonista Margherita Buy.

Curiosità e attesa: il cinema italiano che ha vinto lo scorso anno sulla Croisette con Le meraviglie di Alice Rohrwacher rilancia con un ventaglio di proposte d’autore nel segno del cinema più amato dai francesi e ‘di casa’ al Festival. Le scelte sono ancora tutte da definire, o comunque da confermare, ma non c’è dubbio che tra Sorrentino, Garrone e Moretti possa spuntare la Rohrwacher (Alba, in questo senso) con il film che Marco Bellocchio ha girato proprio nella sua Bobbio, L’ultimo vampiro, con Filippo Timi, Ivan Franek, Roberto Herlitzka e, come sempre, con Piergiorgio Bellocchio. È la storia ambientata in un monastero del XVII secolo, di una monaca accusata di stregoneria e del suo giovane confessore che rifiuta, però, di cedere alla tentazione, anche se la fiamma del desiderio continuerà a bruciare nel profondo del suo animo.

Paolo Sorrentino è in pole position comunque con il suo nuovo film, La giovinezza, in cui ha riunito Michael Caine, Harvey Keitel e Jane Fonda, un’opera di cui si sono viste pochissime immagini, girate, nella sola anticipazione offerta agli esercenti, nella piscina dell’Hotel di Davos celebrato da Thomas Mann, in un centro benessere, avvolto nella nebbia anche degli interni delle saune e del bagno turco. Il film che dovrebbe uscire in sala il 21 maggio, proprio in contemporanea con Cannes, è di nuovo prodotto per l’Italia da Indigo Film con Medusa.

C’è poi in lista Matteo Garrone che dopo Reality, premiato proprio a Cannes, è tornato sul set con Il racconto dei racconti, ispirato alla raccolta di fiabe seicentesca Lo cunto de li cunti di Giovan Battista Basile, una sorta di fantasy d’autore girato in Puglia, con Vincent Cassel, Salma Hayek e le musiche di Alexandre Desplat. Il film è una coproduzione internazionale di Rai Cinema, e uscirà in sala, se andrà sulla Croisette, in contemporanea con Cannes.

Infine Moretti: La madre è in uscita in Italia con 01 il 16 aprile, ma questo per il festival non è un problema, perché in questo senso Cannes ha già alcuni precedenti, per esempio con La stanza del figlio Palma d’oro nel 2001 e Habemus Papam del 2011. Prodotto da Italia (Fandango, Rai e Sacher), Francia (Le Pacte) e Germania (Film Boutique), il lungometraggio è interpretato, con Moretti e Buy, anche da John Turturro.

E ora non resta che aspettare la conferenza stampa ufficiale della prossima settimana…

Copertina: 169197267 / Getty Images