INGRASSARE E DIMAGRIRE… PER UN FILM

Le vacanze estive sono ormai solo un ricordo dentro una foto del vostro smartphone.

Alcuni effetti collaterali potrebbero però essere ben visibili davanti allo specchio. State pensando: “Ecco dove sono finite le calorie di quel cannolo siciliano mangiato prima di Ferragosto”. Oppure: “Ma guarda se un piatto di polenta taragna mangiato nel rifugio in Valtellina debba finire sempre nel giro vita”.

Così, come quasi tutti gli anni, vi siete detti: “Mi iscrivo in Karen Millen on sale palestra per buttare giù un po’ di pancetta”. Poi magari l’abbonamento Open viene sfruttato per pochi mesi.

Alcuni dei più grandi attori del cinema, al contrario, sono dovuti ingrassare Karen Millen online o dimagrire per vestire i panni dei protagonisti. Beati loro, in molti sono ritornati al peso forma senza infinite sessoni di spinning domenicale.

Robert De Niro nel 1980 mise su circa 10 kg si muscoli per Toro Scatenato – LaMotta. Un anno di durissimi allenamenti di boxe prima di salire (realmente) sul ring, con un falso nome, per entrare  ancor meglio nella parte. La pellicola fu messa in stand-by per permettere all’attore americano di ingrassare ancor di più per interpretare La Motta una volta tolti i guantoni. La bilancia era più pesante di 27 chilogrammi.

Tutte proteine e allenamenti anche per Edward Norton. Per Derek Vinyard, nel film American

History X, mise 16kg di muscoli in soli 3 mesi! Arrivò a sollevare sulla panca quasi 140 kg.

Non solo muscoli. La splendida Charlize Theron ingrassò 13 kg (questa volta di grassi) per trasformarsi nella serial killer Aileen Wuornos, nel film del 2003 Monster. Un make up a regola d’arte e denti finti trasformarono letteralmente La Bella in La Bestia. Valse l’impegno: vinse un Oscar e un Golden Globe.

Dannati sequel. Renée Zellweger ingrassò e dimagrì 13kg per ben due volte per interpretare il film Bridget Jones. La prima volta si diede alla pazza gioia con caramelle, pizza e qualsiasi schifezza junk. La seconda si fece seguire da un nutrizionista.

Tom Hanks, al contrario, dimagrì sensibilmente due volte ma per due ruoli differenti. Nel primo caso perse 12kg per interpretare un malato di AIDS nel film che gli valse il primo Oscar, Philapelphia. Nel secondo perse ancor più peso, oltre venti chilogrammi, per il naufrago di Cast Away. 

Le montagne russe del cibo spettano però a Christian Bale. Prima interpretò il personaggio de L’Uomo senza sonno – perdendo 27kg – poi, per la pellicola successiva, Batman Begins, passò dai 54 ai 100 kg in soli 5 mesi. Fortunatamente ora si è ristabiliti e fermato a 80.

Ancora convinti di iscrivervi in palestra?