Con l’ex modella Marine Vacht…Cannes si fa ‘hot’.

CANNES – Finora il film più’ applaudito della kermesse è Jeune & Jolie di Francois Ozon, che vede protagonista, nei panni di una ragazza che si prostituisce, l’ex modella dal fisico perfetto Marine Vacht, che ieri si è commossa sul red carpet davanti ai fotografi. Capelli raccolti, volto spaurito e un candido abito bianco, avanzava timida sul tappeto rosso, al contrario dell’altra giovane diva attesa sul red carpet, la carismatica Emma Watson, che si è presentata con un abito nero scollato e sbarazzino, distribuendo sorrisi.

E dire che sul set Marine era sciolta e disinibita: “Le scene erotiche? Nessun imbarazzo”, ci tiene a sottolineare, specificando che “non sono come il personaggio che interpreto, tuttavia non mi sento di giudicarla”.

L’adolescenza è un periodo dove tutto é possibile – chiosa il regista – I giovani si riconoscono nella poesia di Rimbaud ‘Non si puo’ essere seri quando si hanno 17 anni’. E’ una età che prevede un’apertura al mondo, senza considerazioni morali. Prostituendosi Isabelle fa una esperienza, un viaggio, che non è comunque una perversione”.

Nessun giudizio morale alla base del film, dunque, e neanche su Internet e i suoi pericoli: “È la vita ad essere pericolosa in se stessa”. Come dargli torto.

 

Di Claudia Catalli per Oggi al Cinema
[Foto: François Ozon and Marine Vacth – Red carpet – Young and beautiful © AFP]

Contenuto in collaborazione con

Oggi_al_Cinema_logo