Week end al cinema: buon Natale in sala con Hugh Jackman, Wonder, Dickens e Ferdinand

di Laura Delli Colli

E finalmente ci siamo: il grande cinema di Natale arriva in sala con The Greatest Showman, il musical con Hugh Jackman sull’inventore del circo, che apre la carica dei grandi film delle Feste aspettando gli ultimi fuochi dell’anno con le uscite del 28.

E chi se non Phineas Taylor Barnum è il protagonista del musical di Natale? Per Hugh Jackman, dopo Wolverine, un cambio di pelle eccezionale e sorprendente nei panni del ‘padre’ degli spettacoli circensi e di uno show business da cui siamo tutti ancora conquistati. Origini povere nel Connecticut, dov’era nato nel 1810, ha creato l’American Museum distrutto due volte da un incendio, poi The Greatest Show on Earth (Il più grande spettacolo del mondo) – un enorme ‘ring’ a tre piste e con ben quattro palcoscenici, che poteva ospitare ventimila spettatori, anch’esso devastato dal fuoco.

Come lo racconta il cinema? Trasformandolo in leggenda, ovviamente, ma soprattutto sottolineando il valore anche ‘umano’ – anche se per l’epoca molto controverso – di uno spettacolo che dava per la prima volta immagine e voce non solo ai trapezisti ma a certe stranezze della natura che avevano partorito nani, giganti, la donna barbuta come i gemelli siamesi. I ‘Freaks’, insomma, sono i grandi protagonisti di questo musical certo incoraggiato dal successo, nel genere, di un colosso come La la land.

Un circo pop, il suo, con arrangiamenti molto moderni e grande spettacolo ma anche storie romantiche, musica e un’incredibile performance per il protagonista, controverso ma, alla fine, decisamente simpatico e fascinoso, che ha a che fare, nel film con un coprotagonista molto popolare tra i ragazzi come Zac Efron.

Tra i titoli di Natale c’è poi Wonder, tratto da una serie di libri per ragazzi di grande successo: è un film che affronta, come il libro, il tema del bullismo. Jacob Tremblay (già nel cast di Room e candidato al Critic’s Choice Awads 2018 come Miglior Giovane Interprete) è Auggi, protagonista di un ruolo non facile, visto che è un bambino affetto dalla sindrome di Treacher Collins – volto deformato, handicap respingente come nella vera storia del bambino cui è ispirato il libro, prima ancora del film. Ma nel racconto la paura e il rifiuto si trasformano nella regia di Stephen Chbosky, già autore di Noi siamo infinito, e il film racconta alla fine la storia di un ragazzino che riesce ad aiutare il mondo ad essere migliore. Due grandi nomi del cinema internazionale, Julia Roberts e Owen Wilson nel ruolo dei genitori, fanno il resto.

Volete un cartoon? Ecco Ferdinand, il toro che insegna a seguire la propria natura a dispetto del giudizio degli altri. Avventura ma anche commedia divertente per tutta la famiglia: il toro Ferdinando, protagonista di un corto premiato agli Oscar® ben 80 anni fa, torna protagonista come un gigante buono che preferisce le margherite alla corrida, mentre la Spagna al suo passaggio si barrica in casa per paura.

Il film nasce dal libro “La storia del toro Ferdinando” (1936), scritto da Munro Leaf e illustrato da Robert Lawson, da cui fu tratto già il corto del ’38, ma qui il lavoro dello sceneggiatore Jordan Robert (già autore di Big Hero 6) ha inventato un toro buono dal cuore gentile che conquista la simpatia degli spettatori, dopo le due uscite in anteprima di una settimana fa, in formato 2D e 3D.

È particolarmente natalizio, infine, il tema di Dickens – L’uomo che inventò il Natale, coproduzione tra Irlanda e Canada sull’autore di uno dei racconti di Natale più celebrati. Regia di Bharat Nalluri è un biopic letterario che rivela la vita di Charles Dickens, autore tra l’atro del “Canto di Natale”. È una full immersion nella Londra vittoriana dove lo scrittore – interpretato da Dan Stevens – lavora senza sosta in una corsa contro il tempo per pubblicare il suo racconto prima di Natale, entro sole sei settimane… Un classico anche se il risultato è per certi versi ‘pop’.

E con questo, un grande Natale cinematografico a tutti, ricordando a chi legge che davvero in sala ce n’è per tutti i gusti…

 

 

Tags

, , , , , , , , ,

Condividi quest'articolo

Commenti

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrato

CLICCA QUI PER
REGISTRARTI

Segui welovecinema

We Love Cinema