Una gemma da custodire

di TBWA-admin

C’è un gioiello che si aggira indisturbato tra i padiglioni dell’Auditorium.
Una gemma di inestimabile valore. Una pellicola in bianco e nero, di circa 10 minuti, in cui Eduardo De Filippo spiega il Piano Marshall.
Un filmato inedito (e imperdibile), ritrovato e restaurato dalla Cineteca Nazionale. Viene proiettato prima della visione di Carlo!, il film su Verdone.

Un documento originale in cui gli americani avevano “scritturato” il grande commediografo napoletano per un monologo.
L’intento era semplice: spiegare al popolo italiano quali fossero le linee guida e le complessità con il quale l’Occidente voleva far ripartire il Paese dopo la tragica fine della Seconda Guerra Mondiale. Voleva parlare alla gente con un personaggio conosciuto dalla gente.

Il monologo ha il fascino del bianco e nero, quell’intramontabile sapore dell’antico che ci colpisce sempre, da Charlie Chaplin alle pellicole di Totò.

La piccola bobina, prodotta oltre 60 anni fa, ha il fascino dell’irriverenza tipica della comicità napoletana. Ed Eduardo, nella sua immensità, riesce un po’ a sbeffeggiare lo strano produttore (gli Stati Uniti).
Parla di alluvioni e ricostruzioni, parla di aiuti. Parla di ripartenze. Parla da un balcone ad un professore immaginario dall’altra parte della cinepresa. Parla e rimane in silenzio: gli spazi vuoti d’audio sono un piccolo capolavoro nel capolavoro, e con esso tutte le smorfie dell’attore-poeta.

Parla e ci fa emozionare, per un passato lontano che non potremmo mai dimenticare.

Photo credits: andrebenedix on Flickr

Tags

, , , , , , , , ,

Condividi quest'articolo

Commenti

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrato

CLICCA QUI PER
REGISTRARTI

Segui welovecinema

We Love Cinema