Rendez vous: largo alle donne nel cinema francese

di Laura Delli Colli

Largo alle donne nel cinema francese. Ce lo confermano le scelte della sesta edizione di uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati del cinema di qualità, che non riguarda più solo i romani: Rendez-vous – Appuntamento con il Nuovo Cinema Francese, che si apre a Roma il 6 (per concludersi l’11) toccherà infatti con focus e ovviamente film in anteprima – fino all’8 maggio – Bologna, Napoli, Palermo, Torino, Milano, Lecce, e da quest’anno anche Firenze e Bergamo. Oltre trenta i titoli di quest’ edizione con molti film indipendenti, commedie cinema del reale, ma anche cinema di genere. Un’offerta che spiega meglio di qualsiasi analisi sul pubblico il successo di qualità e di ‘botteghino’ del cinema francese, con 100 milioni di spettatori, 600 milioni di euro di incassi e oltre 42 milioni di biglietti staccati per I film nazionali. E’ un film di Roschdy Zem, Mister Chocolat, ambientato nella Parigi primo Novecento e interpretato da Omar Sy, il film inaugurale al quale seguiranno tra gli altri Good Luck Algeria di Farid Bentoumi, opera prima, e l’esordio alla regia dell’attore Kheiron con Nous trois ou rien ma anche En mai fais ce qu’il te plait di Christian Carion tra l’altro con la colonna sonora di Ennio Morricone. Tra i film presenti anche Fatima di Philippe Faucon che ha trionfato ai César, l’ultima commedia romantica di Emmanuel Mouret, Caprice, e i lungometraggi di Michel Gondry (Microbe et Gasoil) e Dominik Moll (Des nouvelles de la planète Mars).

Ma veniamo al cinema delle donne: non è un caso sia stata affidata ad una madrina speciale anche un po’ italiana, Chiara Mastroianni una ‘Carte Blanche’ che comprende Racconto di Natale di Arnaud Desplechin, 3 Cuori di Benoît Jacquot e Good Luck Algeria di Farid Bentoumi, presentato in anteprima. C’è poi, al femminile, anche un omaggio per la regista franco islandese recentemente scomparsa Sòlveig Anspach, che Rendez-vous celebra con Queen of Montreuil e Lulu femme nue.

Regie femminili, ancora, tra i titoli in rassegna, anche per il film scandalo di Cannes 2015 Bang Gang di Eva Husson, Maryland di Alice Winocour e Un début prometteur .

Diretta da Vanessa Tonnini, la manifestazione è un’iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, realizzata dall’Institut français Italia con il sostegno di Unifrance e la collaborazione del Centre Saint-Louis e l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici. BNL Gruppo BNP Paribas è, ancora una volta, il main sponsor della rassegna, che si svolgerà a Roma in quattro luoghi: il Cinema Fiamma (per la sezione dedicata alle novità e alle anteprime), l’Institut français Centre Saint-Louis (per una trilogia sui temi della famiglia), Villa Medici (per l’omaggio alla Anspach), e alla Casa del Cinema, che ospita masterclass e incontri professionali.

Il programma, fortemente voluto dall’Ambasciatrice Catherine Colonna e dal Consigliere Culturale Eric Tallon, conferma per il cinema francese, un primato europeo all’estero (in Italia è amato da 5,2 milioni di spettatori). La risposta in questi giorni anche ai Focus: su Benoît Jacquot (in una masterclass con Chiara Mastroianni), su Philippe Faucon, reduce da tre César, con Fatima; su Emmanuel Mouret, autore della commedia romantica Caprice; su Philippe Le Guay, che dopo i successi di Molière in bicicletta e Le donne del 6° piano presenta in Italia Floride (distribuito da Academy Two), una commedia dolce-amara sull’avanzare dell’età, con Jean Rochefort e Sandrine Kiberlain. Largo alle donne ma non solo, insomma. E comunque ad un protagonista molto amato in Italia come il cinema francese …

Tags

, , , ,

Condividi quest'articolo

Commenti

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrato

CLICCA QUI PER
REGISTRARTI

Segui welovecinema

We Love Cinema