Assegnati i premi delle Giornate degli Autori di Venezia

di TBWA-admin

Le Giornate degli Autori – Venice Days si concludono alla Mostra del Cinema di Venezia con l’assegnazione dei premi ai film più apprezzati dalla rassegna.

 

Vince il Premio del Pubblico BNL il film Mita Tova – The Farewell Party di Tal Granit & Sharon Maymon (Germania – Israele), il più votato dagli spettatori tra quelli della Selezione Ufficiale delle Giornate degli Autori.

ll film ha ottenuto il 97,39% delle preferenze: 593 presenze in sala Perla su 595 posti totali; il 71% del pubblico ha votato il film, di cui 411 voti per il SI e 11 per il NO.

La targa BNL di riconoscimento è stata consegnata durante la cerimonia alla Villa degli Autori dal Presidente Luigi Abete.

 

Al secondo posto tra i film preferiti dal pubblico si è classificato Ritorno a L’Avana che ha avuto l’87,18% delle preferenze: 590 presenze in sala su 595 posti totali; il 53% del pubblico ha votato il film, di cui 272 voti per il NO e 40 per il SI.

 

 

Gli altri film premiati:

 

Ritorno a L’AvanaRetour à Ithaque di Laurent Cantet (Francia) vince il Premio delle Giornate degli Autori. La Giuria è stata composta dai partecipanti al programma 28 Volte Cinema del Parlamento Europeo.

 

I nostri ragazzi diretto da Ivano De Matteo si è aggiudicato il Label Europa Cinemas come miglior film europeo delle Giornate degli Autori.

 

Tra i premi collaterali vince il Fedeora Awards come Miglior Film One on One di Kim Ki-duk.

 

Settimana Internazionale della Critica – Il Premio del Pubblico RaroVideo va al miglior film della ventinovesima Settimana Internazionale della Critica, nell’ambito della 71a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, assegnato a No One’s Child (Ničije dete) di Vuk Ršumović.

Tags

, ,

Condividi quest'articolo

Commenti

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrato

CLICCA QUI PER
REGISTRARTI

Segui welovecinema

We Love Cinema