Festa di Roma: via domani nel segno del western. Fino al 5 novembre cinema di qualità, incontri e star

Via domani alla Festa del Cinema di Roma n.12, ancora una volta una maratona di grande cinema ricca di film ma anche di incontri ravvicinati con star e protagonisti, non solo del grande schermo, che saranno all’Auditorium per raccontare il ’loro’ cinema. E via domani sera, dopo una raffica di inaugurazioni nel pomeriggio per tutte le mostre dedicate al cinema che attendono i romani nell’area del Parco della Musica, nel segno del western epico, classico, rivisitato però da un autore come Scott Cooper e con una coppia di protagonisti come Christian Bale e Rosamund Pike. E sarà soprattutto lei, la Bond girl di La morte può attendere, applaudita in film come We want sex, Orgoglio e pregiudizio ma soprattutto L’amore bugiardo – Gone girl, la prima star a sfilare sul red carpet in una serata che si apre anche col primo degli Incontri ravvicinati, dedicato ad un protagonista molto amato non solo da Quentin Tarantino, tra i più interessanti degli ultimi anni come Christoph Waltz.

Il western, ormai lo sappiamo, è Hostiles un film molto atteso, proprio perché nasce nel segno della tradizione epica del genere e soprattutto della qualità, una parola che sta molto a cuore al direttore della Festa, Antonio Monda che promette, fino al 5 novembre, film “importanti” molto dei quali già profumano di Oscar®, con una star al giorno e per la rassegna evento che dirige per il terzo anno un’identità sempre più definita. Una Festa “bella”, insomma, proprio come la ‘centra’ con un solo semplice aggettivo Monda, appena confermato alla guida della manifestazione anche per il prossimo triennio.

Ma torniamo a Hostiles, quarto lungometraggio del regista e sceneggiatore statunitense che è stato autore di film come Crazy HeartBlack Mass: è un western non convenzionale che esplora, con straordinaria intensità, uno dei temi più frequenti e complessi affrontati dal genere cioè il rapporto con i nativi americani. È ambientato nel 1892, e segue il viaggio di un capitano dell’esercito che scorta un vecchio capo Cheyenne e la sua famiglia fino alla terra natia nel Montana. Nel ruolo dei protagonisti, il premio Oscar® Christian Bale (protagonista della trilogia del “Cavaliere oscuro”) e Rosamund Pike con Wes Studi (visto in Balla coi lupiL’ultimo dei MohicaniHeat – La sfida).

È un western dalla struttura epica, che parla con profondità di temi eterni, come la violenza, il male, ma anche la libertà e la possibilità di rinascita: “un film importante e coraggioso, ispirato alla tradizione cinematografica di John Ford e a quella letteraria di Cormac McCarthy” lo definisce Monda. Insomma, un film che ha tutte le qualità per diventare un classico del genere (e del cinema) e che piacerà non solo agli appassionati del western. Dopo Hostiles, via alla maratona in una Festa – della quale BNL Gruppo BNP Paribas è ancora una volta main sponsor – che, per dirla con la Presidente della Fondazione che la produce, Piera Detassis, “non sarà un party” ma “una sintesi di culture, istanze, bisogni, nuove energie e follie”. Il cinema come una finestra aperta sul mondo, insomma, per farci vedere 14 anteprime mondiali, 10 internazionali e 10 europee. Pochi italiani, è vero, come ammettono per primi Direttore e Presidente della Festa, ma ci saranno Una questione privata dei fratelli Taviani,  l’inedito e originale Nysferatu di Andrea Mastrovito (che ha scelto il linguaggio dell’animazione per rifare il grande classico di Murnau) e The Place di Paolo Genovese, a cui spetta la chiusura e, del resto, è italiana la preapertura di questa sera, con il debutto d’autore dello scrittore Donato Carrisi, regista dell’opera prima con Toni Servillo, Alessio Boni, Michela Cescon, Jean Reno La ragazza nella nebbia, già da domani in sala. I Taviani portano sullo schermo Fenoglio e hanno diretto Luca Marinelli, Valentina Bellè e Lorenzo Richelmy, mentre Genovese dalla serie The Booth at the End  anche stavolta ha riunito un cast corale, con Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Sabrina Ferilli, Vinicio Marchioni, Alba Rohrwacher, Rocco Papaleo, Alessandro Borghi e Silvio Muccino.

Ancora: è Italia anche Da Wah di Italo Spinelli, voluto da Bernardo Bertolucci nel ruolo di guest director e quello che si vedrà nella sezione “Riflessi”, che ospita, ad esempio, Dieci storie proprio così di Emanuela Giordano, Il mondo in scena, Spoleto – 60 anni di festivalDalla quercia alla palma – I 40 anni di Padre padrone di Sergio Naitza, In un giorno la fine di Daniele Misischia, Tracce di bene di Giuseppe Sansonna e Lo chiamavano Bud Spencer, di Karl-Martin Pold.

Fil rouge dei film di quest’anno, di ben 31 nazionalità, la musica (con l’incontro con Michael Nyman e i due titoli dedicati a Bob Dylan e Maria Callas) ma soprattutto lo sport (con l’incontro con Phil Jackson, i doc su Enzo Ferrari, il coach di Agassi Nick Bollettieri e la pattinatrice Tonya Harding e soprattutto l’attesissimo Borg McEnroe di Janus Metz, una storia di rivalità raccontata non solo ‘in campo’).

Della selezione ufficiale fanno parte tra gli altri film e autori da non perdere come Kathryn Bigelow con Detroit, Richard Linklater con Last Flag Flying, Steven Soderbergh con Logan Lucky, Sally Potter con The Party e Barbara Albert con Mademoiselle Paradis. Molti gli artisti che accompagneranno le proiezioni e sfileranno sul red carpet, alcuni anche come protagonisti degli Incontri ravvicinati: per David Lynch (che riceverà anche, dalle mani di Paolo Sorrentino, il Premio alla carriera) è già tutto esaurito. Negli Incontri, poi, Vanessa Redgrave, Jake Gyllenhaal, Xavier Dolan, Chuck Palahniuk, Michael Nyman, Phil Jackson e Ian McKellen, ai quali si aggiungono Nanni Moretti, Rosario Fiorello e Gigi Proietti, tre ‘pezzi’ da 90 per i quali è già corsa all’acquisto del biglietto. Ma la festa sarà anche omaggio e memoria: Totò, Marco Ferreri, i film che hanno segnato la storia del cinema italiano, Sacco e Vanzetti di Giuliano Montaldo. E Borotalco di Carlo Verdone, un anniversario, restaurato, da celebrare con una reunion in grande stile.

Seguite tutti gli eventi in programma sul sito e sui social di We Love Cinema.

Tags

, , , , , ,

Condividi quest'articolo

Commenti

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrato

CLICCA QUI PER
REGISTRARTI

Segui welovecinema

We Love Cinema