Dolcetto o scherzetto? Stanotte ditelo con un film…

di Laura Delli Colli

C’era una volta, nel nostro immaginario, una sola possibile zucca: ovviamente quella disneyana di Cenerentola che si trasformava in una splendida carrozza trainata dai cavalli bianchi (i suoi topini…) con tanto di cocchiere e levrieri. Altri tempi: altro che favole, altro che magie inventate da monsieur Perrault, la moda statunitense della festa dark più attesa ormai anche in Italia in questo ‘passaggio’ di fine ottobre ha ormai i colori nero e arancio, le ragnatele, il sangue finto, le occhiaie nere e i denti appuntiti di Dracula di Halloween in vendita anche nei supermercati e, come in America, anche in Italia ha un solo simbolo d’importazione: la zucca.

E che cosa c’è, oltre i piccoli brividi che piacciono ai bambini del dolcetto-o-scherzetto nella filmoteca più adatta a chi vorrà trascorrere, magari, questa lunga serata horror tra streghe e magia nera, davanti a un film? L’elenco delle possibilità è lungo, a cominciare dal titolo che ha prodotto più sequel: ovviamente Halloween, La notte delle streghe di John Carpenter del 1978, decisamente per adulti, con la storia horror dell’assassino evaso che uccide le adolescenti nel suo paese di nascita.

Ma andiamo oltre il cinema ambientato ad Halloween e cogliamo l‘occasione per lanciare una piccola sfida di memoria a tutti voi scegliendo per esempio i primi di una lista di titoli, assolutamente cinefili, che s’intonano perfettamente alla notte di Halloween cominciando da alcuni classici della paura: il prmo Nosferatu di Murnau (e i suoi molti discendenti…) per esempio, girato negli anni Venti, al tempo del cinema muto o il Frankenstein originale del 1935, assoluto capolavoro del brivido che ricordiamo insieme a film come L’uomo invisibile o La mummia e ad un altro classico della paura che ha già avuto sequel e remake come La notte dei morti viventi di George A. Romero, in bianco e nero ma girato nel 1968 con il ritorno alla vita di cadaveri che si rianimano dopo una misteriosa tempesta magnetica.

Ancora brividi con l’horror de L’esorcista, quello originale di William Friedkin del 1973. Come dimenticare poi la paura in giallo di Psycho, Albert Hitchcock? O Shining di Stanley Kubrick del 1980, autentico titolo di culto con un indimenticabile Jack Nicholson. In Italia tra i film di Dario Argento, L’uccello dalle piume di cristallo e più ancora forse Suspiria del 1977 che qualcuno ha definito non solo dark ma ‘horror soprannaturale’.

Vogliamo invece giocare con Halloween in famiglia, con il cinema dai brividi per famiglia, per più piccoli? A night before Christmas favola dark di Tim Burton è un titolo perfetto non solo per Natale ma anche per la notte di Halloween con Monster & co. per ridere della paura più con i più piccoli ai quali non dispiacerà rivedere anche I Gremlins o magari Hotel Transylvania, con l’albergo dark gestito da Dracula in persona. Coraline, sempre di Tim Burton, andrà benissimo –ovviamente con la romanticissima saga soft horror dei vampiretti di Twilight– per le ragazzine che potranno sognare di essere poprio come lei, la piccola eroina che salverà la famiglia, con se stessa, dai misteri e dalle insidie che nasconde ogni nuova (strana) casa…

Sempre per i più grandini scherzetti indimenticabili per tutta la famiglia e paura soft(anche nell’edizione più recente tutta al femminile) con i mitici Ghostbusters. Per gli appassionati di un cinema stile Mary Poppins, invece Pomi d’ottone e manici di scopa è sempre un bel classico, con la storia di una strega che ospita tre bambini sfuggiti alla tragedia della prima Guerra Mondiale. Casper infine non puo che essere il fantasmino più amato da tutti per una serata family in tema…

Ancora? Per bambine di almeno dieci anni ci sono almeno tre titolo doc: Hocus pocus che rianima oggi tre streghe di un’epoca molto lontana, La sposa cadavere, ancora Tim Burton o magari lo spiritello dispettoso di Beetlejuice. Tornando ai ‘bambini’ più grandi non si puo’ dimentcare nella notte di Halloween Jack lo Squartatore: me citiamo uno per tutti, dalla storia del cinema che lo ha molto frequentato, quello più recente con Johnny Depp.

È solo una piccola guida di consigli per una notte diversa. Una guida personalissima e ovviamente piena di omissioni. Buon motivo per chiedere anche a voi: qual è il vostro brivido cinematografico preferito? Scrivetelo nei commenti!

Tags

, , , , , ,

Condividi quest'articolo

Commenti

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrato

CLICCA QUI PER
REGISTRARTI

Segui welovecinema

We Love Cinema