Che cinema sarà nel 2017? Prepariamoci al grande spettacolo

di Laura Delli Colli

Countdown al 2017. Che film vedremo?
Una bella lista di titoli e di novità ha tagliato il nastro in questi giorni a Sorrento con qualche anticipazione dei listini in arrivo e con una pioggia di trailer destinata a conquistare l’attenzione degli esercenti, grazie alle Giornate Professionali, come ogni Dicembre promosse per annunciare le novità. Tra quelle italiane, aspettando il cinema d’autore, Medusa parte con L’ora legale di Ficarra e Picone, commedia sociale e molto amara, che farà ridere ma anche discutere. Rai Cinema punta invece, per Capodanno, ancora una volta su Alessandro Siani e il suo Mister Felicità.

Dopo aver concluso l’annata con Clint Eastwood e Tim Burton, Hollywood ci prepara come sempre a titoli di grande richiamo: arriva La la land, di Damien Chazelle, deliziosa apertura in musical dell’ultima Mostra di Venezia e prima ancora Sing è già annunciato dalla factory che ha lanciato i Minions come un irresistibile cartone canterino, una sorta di X factor nel mondo animale in cui si sfidano un maiale, un elefante e perfino un orango. Per gli spettatori assetati di gossip da non perdere il film che ha diviso Brad e Angelina: Allied di Robert Zemeckis in cui Pitt ha fatto coppia non solo sul set, a quanto pare, con Marion Cotillard. Sempre nella prima parte dell’anno torna anche M. Night Shymalan, il regista de Il Sesto Senso che stavolta ha diretto Split, thrilling di cui è protagonista uno schizofrenico con una ventina di possibili personalità. Matt Damon sfida i draghi sulla Grande Muraglia (a febbraio?) in The Great Wall e anche Scarlett Johansson si darà da fare col grande spettacolo in Ghost in the Shell. Tornerà per l’ottava volta Fast & Furious (con Jason Statham e Charlize Theron) e tornerà la Mummia questa volta con Tom Cruise e Sofia Boutella e sempre Cruise, dopo l’estate, sarà protagonista di American Made, storia del pilota che lavorava per la CIA e per Escobar.

Il 22 giugno riavremo un nuovo capitolo dei Transformers e ci sarà un terzo Cattivissimo me. Tra buoni e cattivi anche la Warner punta sui supereroi e su molti titoli cult : Trainspotting 2 e Blade Runner 2049 ma anche Spiderman e Wonder Woman mentre Ben Affleck sarà protagonista anche di una gangster story come La legge della notte. Tornerà King Kong in Skull Island e Jude Law smetterà di fare il Papa con Sorrentino diretto da Guy Ritchie in un fantasy al brivido da Stephen King.

Torniamo a casa: con Medusa, dopo Siani, sarà in pista Mamma o papà? di Riccardo Milani, con Paola Cortellesi e Antonio Albanese nei panni di due genitori che vogliono scaricarsi reciprocamente i figli per rifarsi una seconda vita. A marzo è annunciato il ritorno di Maccio Capatonda, dopo Italiano medio, con Omicidio all’Italiana (riflessione sull’Italia col gusto patologico della tv). Sempre in primavera Classe Z di Guido Chiesa, Riccardo va all’inferno di Roberta Torre, il debutto al cinema dei comici Pio & Amedeo e soprattutto il nuovo Paolo Genovese, Il primo giorno della mia vita, che è in questi giorni all’ultima fase di sceneggiatura.

Punta anche sui grandi titoli internazionali Rai Cinema che mai come nella prossima stagione ha comunque anche nel suo carnet il grande spettacolo: Clooney, Spielberg e il nuovo Besson Valerian. C’è poi grande attesa per il Paolo Virzì americano, The Leisure Seek, interpretato da Helen Mirren e Donald Sutherland e anche per un piccolo film con un grande interprete: regia di Francesco Amato per Lasciati andare con Toni Servillo. Non manca ovviamente la commedia italiana ed ecco Non è un Paese per giovani di Giovanni Veronesi, girato anche a Cuba pochi mesi fa, il sequel di Smetto quando voglio di Sidney Sibilia e Beata ignoranza di Massimiliano Bruno. E c’è come sempre grande attenzione al cinema d’autore, come il film di Gianni Amelio La tenerezza, il nuovo Bellocchio in fase di preparazione: Il Traditore, sulla storia di Tommaso Buscetta, il ‘boss dei due mondi’ che sta chiudendo in fase di sceneggiatura e si prepara a girare all’inizio dell’anno. Per non parlare della nuova versione di Pinocchio che questa volta ha affascinato un regista speciale come Matteo Garrone.

Infine, a proposito di un autore italiano sempre atteso, il turco -ormai molto romano- Ferzan Ozpetek, sarà Rai Cinema a portare in sala anche qui il suo ultimo film interamente girato in Turchia, dal romanzo autobiografico Rosso Istanbul.

Il cinema italiano appartiene ormai un po’ ormai anche al listino delle majors. Un esempio? Jasmine Trinca sarà in Slam – Tutto per una ragazza e in Fortunata, il nuovo film diretto da Sergio Castellitto, scritto con la moglie Margaret Mazzantini, storia di una parrucchiera a domicilio e dei tre uomini che la corteggiano: Stefano Accorsi, Alessandro Borghi ed Edoardo Pesce. Potrebbe debuttare al prossimo Festival di Cannes. In sala intanto a Maggio quando l’Italia d’autore sarà sulla Croisette, avremo già visto il nuovo film di Claudio Amendola, regista e interprete de Il permesso con Luca Argentero e certamente il debutto di Andrea De Sica, con I figli della notte la sua opera prima molto applaudita a Torino dove, l’ultimo dei nipoti ‘cinematografici’ del grande Vittorio ha esordito in concorso. Aspettando ovviamente, tra i più attesi, il nuovo film di Carlo Verdone. Uno sguardo all’Europa? Peschiamo qualche titolo, per concludere dal listino della distribuzione di qualità più candidata agli EFA, gli Oscar® del Cinema Europeo, ‘Cinema’ di Valerio De Paolis che dopo l’uscita natalizia di Paterson, il film di Jim Jarmusch, interpretato da Adam Driver e Golshifteh Farahani, propone la commedia tedesca che ha conquistato Cannes, Vi presento Toni Erdmann di Maren Ade, in uscita a febbraio e porterà in sala Loving già in odore di Oscar (è la storia d’amore che ha cambiato il mondo, la storia vera della coppia dei Loving, divenuti celebri nell’America degli anni ’50). Nel 2017 ci saranno poi La fine di un impero di Gurinder Chadha (la regista di Sognando Beckham), Un appuntamento per la sposa dell’israeliana Rama Burshtein, agrodolce wedding commedy in cui una giovane sposa, anche se lo sposo ha cambiato idea non intende annullare la cerimonia nuziale e sa che Dio le manderà un nuovo sposo… Ancora: Aki Kaurismaki dopo Miracolo a Le Havre, con The Other Side Of Hope. Un cast straordinario, composto da Nicole Kidman, Elle Fanning e Ruth Wilson, annuncia How to Talk to Girls at Parties, storia d’amore tra adolescenti nell’insolita cornice della Londra degli anni 70, tra punk e femminili presenze aliene. Michel Hazanavicius (regista del film Premio Oscar® The Artist), dirige Louis Garrel, Stacy Martin e Bérénice Bejo in Formidable. Happy End è infine l’ultimo film di Michael Haneke con Isabelle Huppert, Jean-Louis Trintignant, Mathieu Kassovitz: storia di una grande famiglia altoborghese che ha ormai perso i suoi valori. Buon cinema, ce ne sarà per tutti…

Tags

, , , , , , , , ,

Condividi quest'articolo

Commenti

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrato

CLICCA QUI PER
REGISTRARTI

Segui welovecinema

We Love Cinema