Cannes70: Robert Pattinson? Sulla Croisette è un criminale…

di Laura Delli Colli

Potere del web, l’ultimo delirio annunciato per la montée des marches di Cannes 70, a tre giorni dalla fine, è per la star più giovane e soprattutto più ‘cliccata’ di questo Festival che dimostra, anche con qualche titolo per i più giovani, di voler tentare un’operazione di trasversalità non solo destinata al cinema d’autore più impegnato.

Ecco allora che – nel giorno in cui l’attesa era tutta per Twin Peaks nella nuova versione di David Lynch – in una New York marginale, tra tossicodipendenti e deliquenti abituali, spunta sotto il cappuccio di una felpa già di culto, proprio lui, Robert Pattinson, questa volta protagonista di Good Time, il criminal drama che ha portato in concorso per la prima volta a Cannes Josh e Benny Safdie, considerati tra i nuovi talenti del cinema indie americano.

Sono due dichiarati appassionati del cinema di Martin Scorsese e magari di registi come Abel Ferrara che al giovane attore inglese esploso tra i vampiretti di Twilight, regalano ora un’esperienza da protagonista nel cinema d’autore. Con Connie (Pattinson) e Nick (Benny Safdie, attore oltreché regista) il film racconta la storia di due fratelli che insieme rapinano una banca. Connie ce la fa, Nick invece – il più piccolo e con un ritardo mentale – viene arrestato.

Ed è il momento in cui per Connie/Pattinson inizia la parte più avventurosa ma anche intimista della storia in una lunga notte in cui decide di liberare il fratello. “Ho vissuto una specie di corso accelerato di criminalità – ha detto ironicamente Pattinson – infatti a New York abbiamo davvero girato in strada, improvvisando molto”.

Il suo è il ruolo di un piccolo rapinatore, sbandato che viaggia nella notte tra Manhattan e il Queens. Per la prima volta in concorso a Cannes dopo aver frequentato più volte la Quinzaine des Réalisateurs, i fratelli Safdie firmano anche la sceneggiatura. Good Time. E non c’è dubbio che oggi Pattinson, pur con altri exploit nelle diverse sezioni, sia stato, alla fine, il divo del giorno.

Cannes guarda al giorno finale e comincia il toto-Palma. Stasera e domani ancora cinema, si chiude il concorso. Poi saranno i giurati a chiudersi nel ‘conclave’ che scioglierà domenica sera il silenzio sul verdetto di quest’edizione col numero 70.

Tags

, , , , , , ,

Condividi quest'articolo

Commenti

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrato

CLICCA QUI PER
REGISTRARTI

Segui welovecinema

We Love Cinema